15 luglio 2010

Postura e Archetipi

Oggi voglio condividere con te un segreto che solo pochissimi conoscono!

Prima è necessaria una premessa per la piena comprensione dell'argomento:
il tuo stato d'animo, determina fortemente i tuoi comportamenti.
Se ti senti arrabbiato o felice, triste o fortunato, questo influisce in maniera assolutamente inequivocabile su come ti rapporti con gli altri e come vivi la tua vita.
La maggior parte delle persone è portata a pensare che lo stato d'animo sia influenzato da quello che succede o non succede nell'ambiente esterno; prova a pensare cosa accade quando ti svegli che c'è brutto tempo, quando arrivi in ufficio e il tuo collega neanche ti saluta o semplicemente stai per uscire di casa per recarti al lavoro e all'ultimo secondo mentre bevi di corsa la tua spremuta mattutina, di sporchi la camicia!!!!!!

E' importante sapere che non sono gli eventi a determinare il tuo stato d'animo, ma il significato che dai ad essi, le etichette con cui li cataloghi.

In PNL, gli elementi che influenzano lo stato d'animo sono 3: linguaggio-fisiologia-focus.

Il focus è ciò a cui presti attenzione, ciò su cui ti concentri e che, puoi assolutamente cambiare ogni volta che diventi consapevole  che ti stai concentrando su un problema, sulle difficoltà, su ciò che ti manca, invece di porre la tua attenzione su cosa ti serve veramente, sulla soluzione, sulle opportunità, sui vantaggi di una situazione o di un rallentamento.

Il linguaggio è il modo come descrivi a te stesso (dialogo interno) o agli altri, le tue esperienze, la percezione degli eventi.

Terzo, ma non per questo, meno importante è la nostra fisiologia: come scrive Roberto Re nel suo "Leader di te stesso", mente corpo sono collegati in un loop cibernetico.
Ogni postura attiva la contrazione di alcune catene muscolari e la decontrazione di altre; l'energia circolante nel corpo viene dirottata in alcune sedi piuttosto che in altre e questo provoca anche delle alterazione biochimiche di riflesso; la secrezione di neuromediatori determina una immediato effetto sul sistema nervoso, ormonale ed immunitario.

Nei corsi di PNL, il cambio di fisiologia, rapido e repentino,  è uno dei modi che vengono insegnati per interrompere uno schema emotivo di tipo depotenziante.
Se provi a pensarci, ogni stato d'animo ha un tipico atteggiamento posturale: la paura fà irrigidire ed indietreggiare rispetto l'asse mediano del corpo, la disponibilità fà tendere in avanti verso l'interlocutore, la rabbia fà assumere un atteggiamento a petto in fuori tipico del guerriero.


La persona depressa o giù di tono si presenta con un atteggiamento posturale con spalle ricurve verso il basso, il viso che guarda verso il pavimento, il corpo chino e ricurvo su se stesso e dà l'idea di flaccidità, di mancanza di tono, mancanza di energia.

Viceversa una persona ottimista si presenta eretto, con mento leggermente ruotato verso l'altro, occhi con sguardo in avanti, il torace espanso in fuori e non da ultimo parla a voce alta; impossibile non notare questa carica di energia che si porta dietro e che spesso è "contagiosa"!

L'informazione segreta che voglio condividere con te è che variando la postura o meglio la fisiologia, a livello emozionale viene attivato anche l'archetipo emozionale che essa rappresenta.

Come sarebbe la tua postura se fossi un lottatore? O se fossi un guerriero? Se fossi il Presidente USA? Se fossi un altezzoso?
Voglio che immagini anche quale sarebbe, se al contrario delle precedenti, fossi un perdente, un sottomesso, un depresso, uno arrabbiato o profondamente irato!

Se eseguiamo un test muscolare o kinesiologico alle posture che assumiamo più spesso e che rappresentano il nostro modo di essere, la nostra struttura caratteriale, nel 90% dei casi esso rimarrà forte : si attivano tramite esse quegli archetipi che fanno parte del nostro modo di essere, della nostra zona di comfort.

Nel momento in cui cambiamo fisiologia o meglio postura per accedere ad un altro stato d'animo, se eseguimo contemporaneamente il test kinesiologico possono evidenziarsi 2 risultati:

1- assumi la nuova postura  e il test  muscolare rimane forte: questa  postura  e l'archetipo che rappresenta, fa parte  del tuo modo di essere e la riesci a mantenere senza fatica e dispendio energetico, così come il relativo stato emozionale.

2- assumi la nuova postura e il test muscolare diventa debole: la nuova postura e il relativo archetipo rappresentato, sono fuori della tua zona di comfort.
Ci sono tensioni o impedimenti della tua mente consapevole o inconsapevole che sono contrari al mantenimento di questo stato d'animo, anche se positivo per la persona.
In questo caso, al variare della fisiologia di base, sperimenterai una immediata variazione dello stato d'animo iniziale, ma difficilmente sarà mantenuto a causa dell'autosabotaggio che si manifesta.

Per questa seconda evenienza, ci sono delle tecniche per integrare nel proprio potenziale la postura e riuscire a beneficiare del relativo stato emozionale.

Nessun commento:

Libri per la tua crescita