29 luglio 2011

Domande...........e risposte !

Permetti una domanda ?
Questa mattina ho scritto un post all'interno del gruppo Omegacoach.it su FACEBOOK che ho voglia di condividere anche quà e penso possa essere utile anche rendere pubblico!

Al risveglio ho applicato dell'autocoaching per chiarirmi le idee circa la resistenza che mi sono accorto mettere in atto, circa lo sviluppo di una collaborazione professionale con uno studio medico.

Molti sanno che nel Coaching, quello con la C maiuscola, lo strumento più importante per generare consapevolezza e cambiamento, sono le domande.
Così mi è venuto spontaneo immaginare di fare 2 domande agli iscritti al gruppo; so benissimo che la maggior parte di loro non risponderà mai ma serviva a me per immedesimarmi e comprendere quali fossero le loro esigenze attraverso la tecnica del "come se"!

Le due domande erano:
  • Qual'è il meglio che mi può arrivare rimanendo in questo gruppo?
  • Qual'è la miglior opportunità che mi lascerò scappare se mi cancello da questo gruppo?


A volte o forse sempre, le domande sono l'unico strumento che ci serve per capire ciò che facciamo, scegliamo o semplicemente rimandiamo.L'unico modo per fare chiarezza e capire le motivazioni superficiali o profonde, è rispondere alle nostre domande interne.A volte però le domande interne sono condizionate da tutto ciò che pensiamo su noi stessi e su tutto ciò che abbiamo raggiunto in termini di risultati come diretta conseguenza delle nostre azioni passate.Forse abbastanza simile ad una barca a vela in mezzo al mare quando l'unico vento a disposizione è così forte da darle quasi una rotta obbligata!Come si sentirebbero i passeggeri se andassero ad attraccare ad un porto distante da quello programmato?E' per questo motivo che spesso sono necessarie domande provenienti dall'esterno, da altre persone che non vedono in noi quei limiti che solo noi vediamo attraverso l'inganno che mettiamo in atto nel credere ciò che di limitativo crediamo di noi stessi!Noi non siamo quelle limitazioni, non siamo quei pensieri, non siamo quegli eventi ma siamo.......................ma​ allora cosa siamo?Per scoprire qual è il tuo porto ideale dove attraccare è importante capire prima di tutto dove vuoi andare.Ora fermati un istante e lascia che la tua mente conscia e non, rispondano alla domanda: tu chi sei?

22 luglio 2011

La “lezione spirituale” e la Kinesiologia 1 « Il Blog della Kinesiologia http://ping.fm/4JziB

AUTOCreare una brochure......PROFESSIONALE

In questi giorni avevo la necessità di creare delle brochure per presentare ai miei clienti e ai potenziali interessati, un nuovo progetto circa la mia attività professionale!
Mi sono recato presso 2 professionisti per evitare di fare delle brochures che avessero un vago senso del "fai da te" percepibile già dal primo impatto, perchè oggi come oggi è necessario curare ogni dettaglio del Marketing e nulla può essere lasciato al caso!
A questo concetto ho scelto in passato di non credere: risultato che quando incontravo colleghi e professionisti, tutti mi facevano i complimenti per la mia preparazione, il mio sapere, le mie competenze e i miei risultati.........ma........loro avevano una marea di clienti, io avevo una marea di concetti e di conoscenze!!!!
Tralasciando le origini di come ho deciso di lasciare aperta la porta alla nuova credenza che per le persone "l'abito è ancora importante e fà ancora il monaco, almeno alla prima impressione", da quel momento ho iniziato a curare dei dettagli a cui prima non davo peso!
Le brochure, soprattutto se diffuse in luoghi pubblici e se arrivano in mano a persone che non ti conoscono o non conoscono i tuoi servizi, debbono obbligatoriamente risultare professionale!
Oggi come oggi, in periodo di ristrettezze economiche per la maggior parte delle persone, la gente vuole spendere bene i suoi soldi e per spenderli bene vuole che il servizio sia reso da un professionista e non da un dilettante che si stà improvvisando!
E spesso sul mercato si trovano personaggi che quando gli conosci hanno tutta l'aria tranne quella di essere competenti e professionisti nel loro settore: ma questo è l'effetto della "fame facile di soldi" e questo è il periodo in cui questa sindrome stà avendo una vera epidemia.

Ma tornando all'aspetto professionale di una brochure, cosa pensi se tra le mani hai una briochure stampata su carta A4 gialla, piegata male e con una evidente stampa in colore nero che in alcuni punti è sbiadita?
Ti dà l'idea di professionale?
Se trovassi la stessa offerta da un altro professionista, stampata in carta lucida e rigida al tatto, con colori belli e luminosi e scritte chiare e definite, ti farebbe la stessa impressione dell'altra monocromatica?
E......a chi sceglieresti di rivolgerti?

Ieri sera mentre ero (e sono) in attesa della bozza da parte dei 2 grafici consultati, ho trovato un fantastico sito nel quale ci sono da scaricare, alcune gratis e altre a pagamento, dei templates, ossia dei modelli di brochure, newsletter, cartoline promozionali, presentazioni in Power Point, biglietti da visita e tanto altro ancora!
Tutto ha l'aspetto professionale e si può scegliere acquistare solo il modello che ci interessa o addirittura tutto il set coordinato comprensivo anche di carta intestata! :)
E' inoltre possibile fare un abbonamento con il quale si ha accesso libero al materiale in questione!
E' pieno di risorse e se devi fare una brochure ti consiglio di darci un'occhiata!

Se sei interessato all'argomento come autocostruire una brochure o altro materiale con aspetto professionale, lascia un commento qui sotto.


Brochures Templates

16 luglio 2011

.....come un orgasmo mentale........


Ti voglio raccontare quando provo quella sensazione..........quella sensazione di ottundimento, di stress piacevole, di momentaneo stacco di qualunque facoltà mentale, come se in quel momento si stesse resettando tutto il contenuto di ciò che avevi in mente fino a poco prima!
NELLA RETE DEI TUOI PENSIERI
Ma la cosa fantastica è che quando iniziano a tornare i primi pensieri, dopo poche frazioni di secondo che percepisci come lunghissime, sono soluzioni che prima non avevi valutato o di nuove opportunità in ciò che già avevi in mente!



Amo questo stato, quando tutte le sovrastrutture, i condizionamenti, le programmazioni della mente subconscia, perdono i riferimenti e in un attimo vengono smontati tutti i castelli di certezza e tutte le limitazioni che essi ti portavano nella vita quotidiana impedendoti di fare azioni e mettere in atto comportamenti per essere il VERO TE STESSO!


Due giorni fà, ero a pranzo con il mio amico Stefano Druda  e mentre mangiavamo e gli esponevo una difficoltà che avevo notato in questo periodo della mia vita, lui in maniera molto elegante, leggera, rispettosa e degna di uno dei migliori Coach in circolazione, una domanda dopo l’altra mi ha accompagnato a distruggere tutte le credenze su quel fantastico castello “di sabbia” che mi ero costruito circa l’argomento!


E in quell’attimo, quando ti senti di non avere più motivi per sostenere tutto ciò, che di colpo è come se attraversassi il vuoto, il vuoto quantico delle infinite possibilità che ti permette di nuovo di vedere la SCELTA, dove prima non la vedevi perchè la tua mente conscia era pilotata dalle credenze, dalle tue “verità limitanti” a cui hai scelto di credere in un passato più o meno lontano! In quel momento in cui l’hai vissuta per la primissima volta, la “verità limitante” non era limitante ma era corretta in funzione dell’esperienza che stavi vivendo; il gap dove stà? Stà nel fatto che poi la tua mente l’ha applicata e rinforzata ogni volta che la situazione che stavi vivendo, simbolicamente ti riportava a credere che la situazione aveva un nesso in comune con la “prima esperienza”. Così crescendo l’hai rinforzata sempre di più fino a costruire delle abitudini consolidate e sostenute anche dalla tua neurologia, attraverso le sinapsi o neuroconnessioni tra le cellule nervose (neuroni).

E quando hai la possibilità di “smontare tutto ciò” inizi a creare nuove sinapsi e nuove abitudini più allineate con “chi sei veramente” con il tuo progetto di vita o la tua Mission in questa vita.



Grazie Stefy, grazie di avermi permesso di migliorare ancora!!!

13 luglio 2011

REGALO DEL CUORE
L’assenza di risultato o un risultato inferiore a quello programmato , non è altro che un ulteriore regalo per scoprire un modo diverso di ottenere ciò che realmente vogliamo e finchè ci sono pacchi regalo da scartare ci sono altre vie per ottenere ciò che vuoi ottenere!

11 luglio 2011

PERLA DI CONTRO SAGGEZZA MENTALE
Continua a raccontarti le "tue bugie interiori" e stai alla larga da situazioni e persone che potrebbero fartele scoprire perchè questo è il solo modo di guardare chi veramente sei e manifestare il tuo pieno potenziale!

6 luglio 2011

PERLA DI CONTRO-SAGGEZZA:
continua a lamentarti come sai fare e come hai fatto per tanto tempo, perchè smettere di farlo significherebbe agire e cambiare le cose!!!

5 luglio 2011

4 luglio 2011

Consiglio del giorno:
evita di fare chiarezza perchè potresti rischiare di migliorare la tua vita !!!

Libri per la tua crescita