31 gennaio 2014

Public Speaking: non hai bisogno di imparare come COORDINARE MECCANICAMENTE parole-voce-gesti ! Hai necessità di essere VERO e AUTENTICO

Nel moderno Public Speaking, viene data una grande enfasi alla coordinazione di gestualità, parole e il modo di dire le cose durante l’atto oratorio.

Perchè ?

Perchè in alcuni corsi o libri, c'è il tentativo di convincerti che per essere efficace, per fare una presentazione efficace, raggiungere i tuoi obiettivi durante una presentazione ottenere quello che vuoi da qualcuno, tutto deve essere giusto.
Giusto tono di voce, giuste pause, giusta gestualità, giusta enfasi su alcune parole.

Riflettiamo un attimo insieme ?
Quand'è che facendo un discorso o raccontando qualcosa a qualcuno, si perde l’allineamento tra questi 3 aspetti ?
Quando usiamo delle parole che non corrispondono ai gesti del momento o che non hanno nulla a che fare con il tono di voce utilizzato in quel momento ?


Prendiamo in considerazione i 2 casi più frequenti:

A- quando stiamo mentendo agli altri o a noi stessi (diciamo e usiamo parole che non corrispondo alla verità che viviamo dentro noi stessi)

B- quando siamo talmente stressati da quel che stiamo facendo (parlare in pubblico) che la corporeità viaggia in modo automatico rispetto ai pensieri e al nostro razionale


Se le cose stanno così, allora non serve imparare come ALLINEARSI ARTIFICIOSAMENTE per convincere gli altri o per fare bella figura; ciò che serve è qualcosa di diverso.

Nel caso A, basta semplicemente ESSERE SE STESSI e parlare con il CUORE, dicendo la verità.
Ecco allora che il nostro subconscio guiderà la nostra fisiologia in modo congruo con l'aspetto oratorio e il lessico utilizzato.

Non hai bisogno di imparare come COORDINARE MECCANICAMENTE parole-voce-gesti ! Ho necessità di essere VERO e AUTENTICO.

E in una società nel quale la menzogna e la non autenticità è presente ad ogni livello (familiare, scolastico, politico) serve un ritorno alla trasparenza e alla purezza.

Prima di pretenderlo dagli altri, quanto sarebbe utile se ognuno lo intraprendesse come suo personale stile di vita ?


Nel caso B, quello in cui siamo stressati dalla presenza di un pubblico, ben diversa è la soluzione .
Perchè ?
E’ necessario aiutare la persona ad andare oltre alle sue rappresentazioni mentali, quello che si immagina e che gli procura così tanto stress da renderlo in preda delle sue stesse emozioni di paura e insicurezza.
A questo proposito ci sono tecniche e metodi di PNL, visualizzazioni guidate oppure tecniche di psicologia energetica che vanno ad identificare e risolvere le tematiche emozionali che sono alla base dello stress prodotto dal parlare difronte agli altri (riunione, meeting, corso, convention).

Questo articolo farà innervosire che propone certi tipi di argomentazione ma quello che è necessario comprendere in questo periodo di forte crisi di valori sociali e personali, è che solo il ritorno ad essere veramente se stessi può portare un miglioramento della società e della vita personale.
In questo, ognuno di noi ha la propria responsabilità e la propria libera scelta di andare attraverso piccole azioni quotidiane, verso la trasparenza oppure verso il vago, il nascosto, le bugie che ogni giorno migliorano la vita di qualcuno me nello stesso tempo, peggiorano quella di molti.

E tu, dove preferisci andare, verso la trasparenza o l’opacità ?

30 gennaio 2014

Quando diventano visibili le infinite possibilità ?


10 gennaio 2014

Trattamento olistico del fegato: disintossicare e capire se stessi

Quante volte hai letto volantini o notizie web su come disintossicare ?
Quante volte hai letto materiale e articoli sul capire se stessi ?
Ma quanto comprendiamo in profondità qual'è l'effetto e l'importanza che essi hanno ?

Spesso ci fermiamo all'apparenza delle cose e questo vale anche quando vogliamo fare una DISINTOSSICAZIONE del corpo o del fegato, dopo le feste.

Ci sentiamo un po appesantiti, la digestione è più laboriosa, abbiamo la sensazione che lo stomaco e la pancia siano più gonfi del dovuto e poi tutta una serie di aspetti a ruota, dietro questi.

L'apparenza ci porta a considerare il FEGATO in quanto organo, composto da cellule, tessuti e da una sua biochimica che non siamo in grado di vedere o apprezzare a meno che non abbiamo in mano il risultato di un prelievo del sangue.

La medicina ufficiale non sostiene la tesi secondo la quale l'organo, ha una coscienza emotiva, una mentale e anche una collettiva che è connessa al Tutto (Amore Universale, Dio, Fonte Suprema, TAO, UNO, Energia Suprema).

Rolando me la spieghi meglio questa ?
Certo.
Il Fegato come altri organi e visceri, hanno una coscienza emotiva e questo vuol dire che hanno delle emozioni da cui sono nutriti e delle emozioni da cui sono disturbati.

Solitamente è l'eccesso dell'emozione associata a quell'organo che lo disturba, anche se ci sono anche da prendere in considerazione le carenze.

Per quanto riguarda il Fegato, l'emozione principale che lo riguarda, è la RABBIA.
Può essere un caso secondo te che i nostri nonni e nei nostri proverbi di tanti anni fa, c'era già questo tipo di conoscenza: "Non t'arrabbiare che ti rodi il fegato !".

Non è l'unica emozione che disturba il fegato, ma è la principale.

Cosa comporta questo ?

Se stai pensando di fare una disintossicazione per alleggerire il fegato e farlo lavorare meglio, hai necessità di pensare anche a come stai emotivamente, perché anche la rabbia vissuta quotidianamente verso persone o situazioni, ti porta ad appesantire il fegato attraverso la creazione di tossine emotive.

La rabbia, attraverso la reazione di stress che produce, crea un'alterazione nella chimica e nella biochimica del corpo, che va ad appesantire il lavoro del fegato e anche di altri organi.

Cosa è meglio fare ?

Se vuoi fare una vera disintossicazione, è necessario che prendi in considerazione l'aspetto chimico-biochimico del fegato, quello emotivo e anche quello mentale-spirituale.

Si, si Rolando, ma se mi sento appesantito/a e so che ho tanta rabbia, cosa devo fare per aiutare il mio fegato a lavorare meglio ?


  1. alleggerisci e sostieni il lavoro del fegato attraverso l'utilizzo di piante o rimedi naturali
  2. alleggerisci e se puoi risolvi, la rabbia in sospeso o inespressa attraverso l'utilizzo di rimedi o tecniche naturali
  3. sostieni il lavoro del tuo fegato attraverso una vita il più gioiosa e serena possibile attraverso il "conosci te stesso"
Le prime due sono fondamentali; la terza è per prevenire e andare sempre di più verso il vivere meglio che mai.


Immagine tratta da
http://salute.pourfemme.it/articolo/fegato-un-aiuto-dai-rimedi-naturali/7017/
Questo articolo ha il solo scopo di aumentare la conoscenza di se stessi e la consapevolezza.

Se vuoi dei consigli su come fare o quali rimedi utilizzare, domandamelo qui oppure nei commenti sotto l'articolo.

Se ti è piaciuto e lo trovi utile, condividilo con i tuoi amici.

Libri per la tua crescita