6 giugno 2016

Il fine ultimo di questo videogames chiamato vita, è terminare i livelli.....





Oggi inizia una nuova settimana..........e in questa settimana, nel gioco della vita terrena, non parteciperà una persona che è stata importante.
Questo mi ricorda che il fine ultimo di questo videogames chiamato vita, è terminare i livelli.
E quando termini i livelli, tu non ci sei più a giocare.
Le altre persone invece continuano a giocare e vorrebbero che ci fossi anche tu.
Ma se tu hai già finito il gioco, significa che hai imparato tutte le lezioni e i trucchi per salire di livello.
Non ti serve più fare quello che stanno ancora facendo gli altri.
E con questa consapevolezza, guardo a questa settimana con occhi nuovi.
Un po come si guarda ad un campione di motogp che è sul podio.
Come si guarda alla squadra che ha appena vinto il campionato.

Quando finisce il gioco, la persona ha terminato il suo "libro dell'apprendimento animico" e si prepara a scrivere il secondo capitolo da un altro posto che noi che siamo nel videogames non riusciamo a vedere.

Ma perché ho scritto questo post ?
Non sono infelice, anzi sono felice per lei.
Non mi sto buttando giù, anzi sono molto lucido e pieno di consapevolezze.
MI ha aiutato più questo evento a conoscere me stesso, che decine di migliaia di euro spesi in corsi di crescita personale.

Il motivo di questo post è semplicemente riflettere su una questione:
"corriamo, corriamo tutti giorni per fare questo, per fare quello, per arrivare lì, per arrivare là, per raggiungere obiettivi, per ottenere questo, per ottenere quello...............ma poi per tutti, indipendentemente da quanto corriamo, arriva il momento in cui il videogames termina."

In quel momento tutti gli obiettivi che ci siamo fatti, posti, raggiunti o non raggiunti.............vengono immediatamente cancellati.

E allora cosa serve tutta questa corsa, queste rincorse, queste lotte, questi atteggiamenti da eroi ..........se alla fine ci dobbiamo confrontare con la fine del gioco?

Non sarebbe più bello vivere quotidianamente nel flusso delle cose, nella tranquillità, nella serenità e nella gioia imparando con facilità le lezioni che il nostro videogames prevede ?


Ripartiamo insieme (per chi vuole) e immaginiamo il giorno del nostro funerale.
Lo so è brutto da pensare, può generare emozioni spiacevoli, ma continua ad immaginarlo.
Prova a pensare e immagina:
  • Chi vorresti vedere che partecipa ?
  • Quali sono le persone importanti che vorresti che ci fossero ?
  • Cosa vorresti sentir dire da loro, commemorando la tua vita e la tua persona ?
  • Quale persona vorresti essere stata fino a che eri nel gioco della vita ?

Una volta che l'hai fatto, vai e porta questa consapevolezza con te tutti i giorni e costruisci il tuo futuro, il chi vuoi essere e il cosa vuoi essere, in modo armonioso e amorevole...............così come lo ha fatto la persona di cui parlavo all'inizio di questo articolo.
Ciao Anna. R.I.P.


Libri per la tua crescita